Giobrazo.com Salute Edentulismo Parziale o Totale, Significato e Definzione

Edentulismo Parziale o Totale, Significato e Definzione



No votes yet.
Please wait...

Edentulismo Parziale o Totale , Significato

Oggi parliamo di edentulismo. Nella letteratura medica odontoiatrica lo stato di edentulismo sta ad indicare la parziale o totale perdita dei denti. Prima di analizzare la patologia, dobbiamo sottolineare anche l’importanza della ripercussione psicologica che subisce il soggetto a causa della modifica estetica anatomica.

L’edentulismo, oltre ad essere una vera e propria patologia, genera anche un malessere psicofisico. Infatti, la mancanza dei denti altera la fisionomia del viso. Mento, labbra e guance subiscono afflosciamento ed infossamento.

È chiaro che, poiché viviamo in una società che fa dell’immagine estetica il fulcro del benessere della vita, chi soffre di edentulismo tende ad isolarsi, a non accettarsi, si sente così diverso da avere poca autostima ed evita qualsiasi rapporto sociale. Il medico che sia un dentista o un chirurgo estetico deve guidare il paziente nella terapia adeguata e nella scelta dell’impianto di protesi mobile o fisso.

Analizziamo la patologia dell’edentulismo

La mancanza dei denti parziale o totale può essere sia dell’arcata superiore che inferiore. Una patologia frequente nelle persone anziane ma anche nei pazienti più giovani a causa di traumi o patologie del cavo orale.

Per gli anziani è legata all’invecciamento biologico, mentre nelle persone più giovani è causata spesso da traumi o dalla paradontite, un’infiammazione del paradonto del dente. Una ricerca universitaria, infatti, ha dimostrato che la paradontite è la causa principale di perdita di denti nei pazienti con più di quarant’anni.

Edentulia parziale o totale

Si definisce edentulia parziale quando sono presenti ancora alcuni elementi dentali, di solito si verifica in conseguenza di incidenti o traumi. Invece quella totale è legata per lo più a patologie del cavo orale.

Perdere i denti significa avere una serie di problematiche più o meno gravi.

Non solo si ha difficoltà nel masticare il cibo, ma anche nel digerirlo, perché introdotto nello stomaco senza essere masticato correttamente.
Può causare alterazioni delle mucose orali con conseguente atrofia dei muscoli mascellari e mandibolari. O ancora alterazioni fisiche posturali della mandibola con acclarata difficoltà di fonesi corretta, ovvero emissione di un linguaggio verbale imperfetto a causa di atrofia dei muscoli linguo/dentali e labio/dentali.

Quali sono le soluzioni, Protesi mobile o Protesi fissa?

Fino a qualche anno fa, in mancanza parziale o totale di denti, la soluzione immediata era la dentiera. Il paziente risolveva, in breve tempo e senza grosso dispendio economico, problemi estetici, funzionali e fonetici.

Il nostro consiglio è di rivolgersi immediatamente al proprio dentista o presso uno specialista implantologo. Oggi, l’implantologia offre soluzioni di protesi fisse o mobili da rimuovere all’occorrenza; entrambe sono soluzioni moderne e innovative perché sono adatte a qualsiasi stato di edentulismo.

Un impianto dentale fisso o mobile rappresenta la soluzione ideale per riacquistare la funzionalità dell’apparato oro/dentale. La riabilitazione completa sia in pazienti con edentulia totale che in quelli con edentulia parziale è, oggi, studio di innovative ricerche per dare totale conforto e sicurezza all’ammalato.

La protesi fissa viene applicata in modo permanente e garantisce sostegno alle labbra e guance, mantiene tesa la muscolatura facciale e non nega un aspetto più giovanile. Le protesi fisse non possono essere rimosse perché cementate alle arcate o a radici artificiali.

Possono essere di tre tipi:

  • singole capsule dentali
  • ponte dentale
  • protesi fissate su impianti esistenti

Le prime due soluzioni, di solito, vengono applicate quando mancano pochi denti. Il dente con la sua capsula di zirconio-ceramica viene ancorato e cementificato fra due denti pilastri che fanno da ponte.

Una protesi dentale fissata su impianti esistenti è la soluzione idonea per l’edentulia totale. Di solito si fanno tre o quattro impianti con attacchi a sfera su protesi mobili, o addirittura si possono ancorare ponti fissi alle arcate senza denti.

Una vera e propria dentiera fissa. Infatti le protesi dentali fisse possono sostituire sia denti singoli che l’intera arcata dentale. Hanno il vantaggio di dare al paziente una denatura fissa e perfettamente funzionante e di garantire l’aspetto fisico anatomico. Un impianto di protesi fisso è realizzato con materiali durevoli nel tempo di alta qualità come ceramica, zirconio, leghe di metallo.

Nuove tecnologie di implantologia e medici specialisti altamente qualificati sono la garanzia per la salute di ogni paziente affetto da edentulia.

No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.